I migliori correttori posturali

Il correttore posturale rappresenta unā€™ottima soluzione per diverse problematiche relative alla schiena ed in particolare per complicazioni a livello posturale (come per esempio problemi di cifosi e scoliosi) ed eĢ€ anche un ottimo alleato per scongiurare peggioramenti che possono portare ad interventi chirurgici.

Questo dispositivo eĢ€ in molti casi risolutore per alleviare posture non corrette della colonna vertebrale e consiste in una sorta di supporto costituito da un busto formato da fasce elastiche preposte a sostenere la schiena e le spalle.

SI possono trovare in commercio diverse tipologie di correttore posturale ovviamente, e la differenza eĢ€ data dai diversi materiali impiegati e tipo di allacciamenti, cosiĢ€ come da altri elementi che vedremo in seguito leggendo questā€™articolo.

In generale, il correttore posturale eĢ€ un dispositivo molto richiesto e popolare tra gli utenti in quanto allevia ed attenua i dolori migliorando la postura della schiena e tendendo a raddrizzare la colonna vertebrale in modo dolce e graduale.

Riguardo al funzionamento del correttore posturale, esso si relazione in modi diversi con la schiena, agendo innanzitutto a livello delle spalle mirando a raddrizzarle facendole stare dritte quanto piuĢ€ eĢ€ possibile e cerando quindi di non farle curvare. Grazie alla presenza di bretelle elastiche, le spalle vengono tenute dritte mentre il petto tende a venire in avanti: in questa posizione, quella che normalmente viene definita ā€œpostura correttaā€ il corpo assume un assetto dritto e la colonna vertebrale si rimette in asse.

Il correttore posturale puoĢ€ essere comparato al busto ed in effetti le funzioni che svolgono sono simili, con la differenza che il busto si presenta piuĢ€ rigido rispetto al correttore e quindi la sensazione eĢ€ quella di sentirsi meno costretti nei movimenti e piuĢ€ agili e naturali.

Il mal di schiene eĢ€ molto diffuso ma viene spesso sottovalutato ed il pericolo eĢ€ che a volte esso possa degenerare in qualcosa di piuĢ€ serio, eĢ€ per questo che un correttore posturale, se correttamente utilizzato, puoĢ€ prevenire lā€™aggravarsi di problemi legati alla colonna vertebrale e quindi alla schiena.

La schiena rappresenta una delle parti del corpo piuĢ€ soggette a sollecitazioni e carichi ed eĢ€ spesso la parte che piuĢ€ risente dello stress legato sia ad una vita troppo dinamica che troppo sedentaria. Ovviamente, da solo un correttore posturale non puoĢ€ risolvere i problemi in modo radicale se non eĢ€ affiancato da una vita sana e sportiva.

I migliori correttori posturali del 2021

Come scegliere il miglior correttore posturale

Come giaĢ€ accennato, in commercio esistono diverse tipologie di correttori posturali ed eĢ€ spesso difficile orientarsi nella scelta, per cui diventa importante esaminare gli elementi piuĢ€ importanti per capire le differenze tra un modello e lā€™altro. In questo utile articolo diamo quindi unā€™idea esaustiva dei criteri da considerare per scegliere il correttore posturale che meglio si adatta alla nostre esigenze.

Quali sono gli elementi principali da valutare nella scelta di un buon correttore posturale?

In sintesi, le principali componenti da verificare possono essere sintetizzate in: regolazione della taglia, materiale, comoditaĢ€, vestibilitaĢ€ e funzionalitaĢ€.

Nei dettagli, vediamo le caratteristiche di ognuno:

Taglia regolabile

Questo elemento eĢ€ sicuramente tra i piuĢ€ importanti da valutare, in quanto eĢ€ assolutamente fondamentale scegliere il correttore posturale della propria taglia e quello che si adatta meglio al nostro corpo, in quanto solo cosiĢ€ riusciremo ad avere buoni risultati con un dispositivo che reggeraĢ€ in modo saldo la nostra schiena senza peroĢ€ costringerla in modo stretto , lasciandoci la maggiore libertaĢ€ possibile di movimento.

In commercio sono disponibili correttori posturali di diversi modelli e taglie, in modo da poterli adattare ad ogni tipo di corporatura. Essi sono realizzati sia per i bambini che per gli adulti, da uomo e da donna oppure si tratta di modelli unisex. Le taglie possono essere uniche o regolabili.

Alcuni modelli in commercio sono realizzati col cosiddetto ā€œtaglio stereoscopicoā€ che asseconda la curva del corpo modellando in modo perfetto il dispositivo sulle forme del proprio corpo ed aumentando gli effetti benefici sulla colonna vertebrale. Altri modelli coprono tutte le taglie per adulti dalla S alla XXL e cosiĢ€ si ottiene un prodotto che basta semplicemente regolare attraverso le bretelle in modo pratico e semplice.

Materiale

I correttori posturali sono spesso realizzati utilizzando materiali elastici affincheĢ si adattino il piuĢ€ possibile al corpo e lo sostengano senza costringerlo in modo troppo rigido. Diversi sono i materiali utilizzati: cotone, neoprene, spandex, lycra, latex ed altri. Eā€™ molto importante che i materiali siano traspiranti e resistenti: un materiale traspirante eĢ€ consigliato per il fatto che il dispositivo dovraĢ€ essere portato sotto i vestiti per diverse ore e saraĢ€ importante per non sudare o sentire troppo caldo mentre un sostegno che resista nel tempo saraĢ€ altrettanto prioritario (il neoprene eĢ€ tra i tessuti piuĢ€ resistenti in commercio).

Tutti i materiali su citati sono molto resistenti ed adatti per un correttore posturale, sebbene potrebbero essere causa di allergie per i soggetti predisposti. In questo caso, saraĢ€ opportuno far ricadere la scelta su materiali tipo il cotone, molto piacevole per la sua qualitaĢ€ ed il suo essere molto igienico. Sebbene, usare il cotone ha dei limiti in quanto eĢ€ meno elastico rispetto agli altri materiali ed eĢ€ molto assorbente per cui non eĢ€ lā€™ideale per fare attivitaĢ€ sportiva.

In ogni caso, che sia di gomma o fatto di materiali piuĢ€ naturali, la cosa piuĢ€ importante saraĢ€ avere un correttore che sia comodo. PoicheĢ un correttore scomodo non assolve al suo compito ed addirittura potrebbe arrecare dei danni.

ComoditaĢ€

La comoditaĢ€ del correttore posturale eĢ€ direttamente collegata a diversi fattori quali i materiali ed anche la forma. I materiali devono essere adatti per sostenere il corpo ma non costringerlo, mentre la forma deve essere adattata alla conformazione del corpo (caratteristica che varia da individuo ad individuo. Il dispositivo si deve adattare perfettamente alla propria struttura corporea e deve consentire alla persona che lo porta di non sentirsi in stato di sofferenza mentre cammina o svolge le normali attivitaĢ€ quotidiane. Se il correttore non eĢ€ di buona qualitaĢ€, inconvenienti fastidiosi come un senso di scomoditaĢ€ sotto le braccia o una innaturale tensione a livello della schiena possono vanificare gli effetti benefici di questo accessorio.

VestibilitaĢ€

I correttori posturali furono perfezionati negli anni ā€™50 con il cosiddetto ā€œmetodo MeĢzieresā€ , il cui nome derivoĢ€ dalla fisioterapista omonima. Da allora, il miglioramento dei correttori fu sempre in evoluzione fino ad arrivare ad un alto standard di qualitaĢ€ come forma e vestibilitaĢ€.

I correttori posturali moderni vengono portati solitamente sotto i vestiti e sono pressocheĢ invisibili, la presenza nascosta sotto gli abiti di tutti i giorni.

Alla vestibilitaĢ€ viene data grande attenzione da parte dei produttori e i dispositivi qualitativamente migliori presentano una dettagliata cura per le impunture e delle sagome al fine di evitare inestetismi quando si indossano. Favorire un buon portamento anche attraverso la vestibilitaĢ€ eĢ€ un elemento importante che non deve essere trascurato poicheĢ si tratta di un accessorio che deve essere indossato per diverse ore al giorno e per periodi prolungati ed eĢ€ necessario che esso si integri al massimo con lā€™abbigliamento affincheĢ non appaia come un elemento estraneo e poco gradito.

FunzionalitaĢ€

Il correttore posturale eĢ€ un dispositivo che deve essere funzionale. Questo eĢ€ uno dei criteri principali da considerare quando si produce o si sceglie questo accessorio. Esso deve impedire una serie di movimenti scorretti e sostenere il corpo per far siĢ€ che si corregga nella postura a livello soprattutto della schiena e delle spalle. Un correttore ben progettato non deve peroĢ€ migliorare la postura in modo rigido o troppo forte, ma la sua funzionalitaĢ€ deve essere efficace senza interferire nella vita giornaliera di chi lo indossa. Quindi, per una funzionalitaĢ€ efficace che non ostacoli il movimento, una serie di elementi contribuisce allo scopo come il materiale e la forma del dispositivo.

Nonostante i correttori abbiano una funzione solo temporanea e non permanente, tale funzionalitaĢ€ di norma contribuisce al miglioramento e alla correzione di patologie importanti quali la scoliosi, la cifosi e la lordosi. Naturalmente, come giaĢ€ accennato occorre utilizzare i correttori di postura abbinandoli ad una ginnastica mirata e ad un attento controllo da parte del medico. Questo dispositivo costituisce infatti un aiuto esterno che aiuta a correggere lā€™allineamento del proprio corpo rafforzando anche i muscoli della schiena, ristabilendo una postura corretta grazie alla quale possiamo migliorare gli stati di costrizione e sofferenza determinati da posizioni sbagliate.

Correttori posturali: Quali sono i vantaggi e svantaggi

Quali sono gli effettivi vantaggi e svantaggi di utilizzare correttori posturali? Tutta la parte legata alla colonna vertebrale costituisce una delle parti piuĢ€ importanti del nostro corpo dal punto di vista dei movimenti ed una vita molto frenetica oppure incidenti che abbiamo subito possono avere influenze su schiena e spalle, ostacolando la fluiditaĢ€ dei nostri movimenti.

Il correttore posturale va ad agire direttamente sui movimenti del nostro corpo e corregge la postura consentendoci di rilassare i muscoli preposti e finendo per farci stancare di meno.

Tra i vantaggi maggiori di usare questo dispositivo cā€™eĢ€ quello quindi di riuscire a mantenere la curva naturale della spina dorsale tenendo i muscoli in posizione di rilassamento, rilassando appunto ogni tensione.

Di conseguenza, il rilassamento dei muscoli e la corretta posizione determinano tantissimi effetti positivi. Tra i principali. Il miglioramento del nostro aspetto fisico esteticamente poicheĢ una posizione corretta ci fa apparire piuĢ€ in forma e piuĢ€ slanciati, portandoci ad avere un atteggiamento piuĢ€ positivo e sicuro verso noi stessi. Altro elemento da considerare, ancor piuĢ€ rilevante, eĢ€ lā€™attenuamento del mal di schiena poicheĢ la colonna vertebrale riassume una posizione dritta mentre la tensione muscolare si allenta.

In generale, una postura scorretta impedisce allā€™energia di circolare in modo fluido ed uniforme in tutto il corpo per il fatto che lā€™ossigeno circola in modo non scorrevole, per cui anche questo aspetto con lā€™uso di un correttore viene migliorato e lā€™energia potenziata. Legato a questo aspetto, eĢ€ anche il flusso del sangue che al pari dellā€™ossigeno circola in maniera piuĢ€ fluida in tutto il corpo con i conseguenti benefici al cuore e agli altri organi.

Altro grande vantaggio eĢ€ lā€™influenza benefica che la corretta postura ha sulla mente e sulla serenitaĢ€, in quanto alcuni studi condotti da universitaĢ€ americane hanno dimostrato che esiste una relazione diretta tra postura e depressione. Inoltre, migliorando il flusso sanguigno e lā€™ossigenazione, una postura corretta agisce sul metabolismo migliorandolo e conseguentemente viene reso possibile una diminuzione di peso.

Numerosi sono quindi i vantaggi che questo dispositivo eĢ€ ritenuto avere sul nostro benessere mentale e fisico e cosiĢ€ il suo design ergonomico spalle, schiena e collo vengono corretti e le cattive abitudini di stare curvati si attenuano.

Ma quali sono gli svantaggi del correttore posturale? Esiste una categoria di persone, anche professionisti del campo medico, che tende ad evidenziare i lati negativi dei correttori posturali che, secondo le teorie di coloro a sfavore di questo dispositivo, costringerebbero il corpo in posizione forzata. Secondo le teorie contro lā€™uso di correttori, il corpo resterebbe in posizione forzata rendendo inutilizzato il muscolo, che cosiĢ€ finirebbe per perdere la sua forza. Per cui, togliendo il correttore il dolore alla lunga diventerebbe peggio di prima. Quindi, come ogni dispositivo, molti ne consigliano lā€™utilizzo dietro controllo medico ed in ogni caso bisogna sottolineare che questi accessori non possono sostituire terapie mediche mirate.

Quanto costano i correttori posturali?

Il correttore posturale eĢ€ un dispositivo che si trova in commercio in molte tipologie di modelli e materiali, ma in generale presenta un costo contenuto per rapporto alle prestazioni che offre. Sul mercato se ne trovano anche di molto economiche ma quelle di alta qualitaĢ€ hanno un prezzo indubbiamente molto piuĢ€ alto e piuĢ€ contenuto online rispetto allā€™acquisto nei negozi specializzati. Bisogna fare attenzione poicheĢ spesso i correttori posturali che costano pochissimo sono a volte fatti con materiali molto scadenti che incidono negativamente sulla funzionalitaĢ€ e quindi non hanno molti effetti benefici. Sempre meglio affidarsi nella scelta ai migliori produttori di fasce che garantiscono standard qualitativi alti, nonostante il prezzo possa risultare un poā€™ piuĢ€ alto rispetto alla media di dispositivi presenti in vendita sul mercato.