I migliori scanner del 2021

Il termine scanner viene tradotto come lettore ottico di immagini e rappresenta. Lo scanner una periferica esterna che, collegata al computer, permette di acquisire immagini ed ottenere una fotografia digitale di documenti come fogli stampati, pagine di testi, foto, ecc. Il meccanismo di acquisizione delle immagini viene definito scansione: basta inserire una foto o qualunque tipo di documento all’interno dello scanner per ottenerne una riproduzione sul monitor del computer e poter quindi apportare ad esso qualunque tipo di modifica. Praticamente, si può dire che la funzione dello scanner è analoga a quella di una fotocopiatrice con la differenza che la copia non è su carta ma digitale e opposta a quella della stampante.

La qualità della definizione delle immagini ottenute non è sempre la stessa: dipende essenzialmente dalle potenzialità dello scanner.

Per ottenere la digitalizzazione di un elemento, lo scanner si serve di una modalità ottica, attraverso un sensore sensibile alla luce: posizionando una foto sulla superficie dello scanner, essa viene attraversata da un fascio di luce ripetutamente per tutta la sua superficie. Questo processo ottico permette di analizzare tutti i colori e di ottenerne una riproduzione. I tipi di sensori più comunemente utilizzati sono due: CCD (charged-coupled devices) e PMT (photo multiplier tubes). Il primo è costituito da un insieme di circuiti collocati in modo lineare o quadrato, si trova principalmente negli scanner a letto piano, in quelli alimentati a foglio e comunque in quelli che generalmente si trovano nei negozi non specializzati.

In quelli di tipo PMT il sistema di scansione a tubi fotomoltiplicatori è utilizzato dagli scanner a tamburo; questa è una tecnologia meno recente rispetto a quelli CCD, di dimensioni maggiori, che ha costi di manutenzione più alti ma che spesso porta ad avere qualità di immagini superiori a quella di altri tipi.

In generale si può affermare che il risultato finale della scansione dipende dalla qualità dello scanner e di conseguenza dal costo dello stesso, dalla gamma dei colori riconoscibili e dalla risoluzione.

Come scegliere uno scanner per documenti, fotografie, pellicole, negativi: suggerimenti utili

Nei parametri che guidano la scelta dell’acquisto di uno scanner, bisogna tener presente che generalmente le prestazioni migliori non sempre si ottengono sulla valutazione esclusiva delle caratteristiche migliori. Il primo fattore che viene considerato è sicuramente la risoluzione, ad esempio. Uno scanner che ha come valori 2.400 x 4.800 punti per pollici permette di realizzare grandi immagini di altissima risoluzione, quindi con questo tipo di scanner si possono avere immagini molto dettagliate, nitidissime, molto grandi e approfondite, adatte ad essere ben
visualizzate su un computer.

Tuttavia, questa caratteristica si presenta priva di utilità per l’utente medio che si troverebbe a gestire uno strumento dalle grandi capacità che però richiede un grado di esperienza professionale superiore alla media. Inoltre, un’immagine scannerizzata molto grande potrebbe diventare pesante e causare difficoltà nella gestione, anche nei migliori computers.

Dall’esempio si evince che è importante scegliere lo scanner in base alle proprie esigenze e sulla scorta di una ponderata riflessione sull’uso che se ne intende fare.

In commercio esiste una gamma molto variegata di scanner in quanto oltre agli scanner classici esistono molteplici modelli multifunzione, ossia stampanti e scanner tutto in uno. Il vantaggio degli scanner multifunzione risiede nella loro sviluppata praticità, in quanto essi possono riprodurre documenti uguali a quello originale ed essere considerati a tutti gli effetti come vere e proprie fotocopiatrici. Il limite di questo tipo di scanner è nella risoluzione, in quanto creano immagini che potrebbero risultare un po’ piccole, ma la loro grande economicità fa preferire questo tipo di scanner da molti utenti della fascia media.

Come riconoscere quindi lo scanner migliore, che meglio si adatta alle proprie esigenze?

Ecco di seguito i parametri e i requisiti principali da tenere in considerazione prima di acquistare uno scanner:

Risoluzione

La qualità dipende dal tipo di documenti che devono essere acquisiti. Nel caso in cui i documenti siano solo testuali, sarà sufficiente utilizzare uno scanner con una risoluzione da 200 o 300 DPI, mentre nel caso di documenti che abbiano oltre al testo anche immagini, foto o altro tipo di stampa visiva, occorrerà propendere per una stampante ad altissima risoluzione per ottenere il risultato migliore.
La risoluzione viene espressa in DPI e rappresenta i pixel contenuti in un pollice (25.4 mm). L’immagine sarà tanto migliore quanto maggiore sarà il DPI. Il limite massimo di una scansione si
attesta su circa 2500DPI relativamente ad un livello di qualità adatto ad un utente medio.
Mantenere (ed eventualmente trasformare, se l’immagine viene ridimensionata) tutte le informazioni sulla risoluzione è molto importante per ristampare l’immagine acquisita nella dimensione corretta.
Il DPI è un elemento di fondamentale importanza che determina le tre caratteristiche principali delle immagini acquisite dallo scanner: dettaglio, dimensione dell’immagine e dimensione del file su disco.
Altra importante considerazione da non sottovalutare nella scelta di uno scanner è rappresentata dalla scelta del valore di Dpi sulla base della velocità di scansione: con DPI elevati lo scanner impiega un tempo più lungo per effettuare la scansione e quindi il computer avrà bisogno di una memoria maggiore per poter salvare l’immagine acquisita, mentre con DPI bassi (fino a 150 DPI) molti dettagli di un’immagine verranno persi durante la scannerizzazione.

Profondità del colore

Quando si scansiona un documento, bisogna valutare se acquisire la scansione in bianco e nero o a colori. Uno scanner medio solitamente fornisce tre opzioni: bianco e nero/scala di grigi/colore.
Volendo analizzare le opzioni in termini di pixel, si può semplificare spiegando che: scala di grigi significa che ogni pixel (da 0 a 255) memorizza un solo numero che indica la luminosità; colore significa che ogni pixel (da 0 a 255) memorizza tre numeri che indicano verde, blu e rosso ed infine bianco e nero indica che ogni pixel è 0 oppure 1 che indica se è bianco o nero. Escludendo i documenti che hanno un colore, al fine di ridurre lo spazio sul disco la soluzione migliore è optare per la scala di grigi, scelta che ottiene la riduzione dello spazio su disco di ben 2/3.

Nel caso di immagini o foto, la scansione con lo scanner prevede la divisione di tali immagini in una griglia di pixel con un’intensità differente a seconda del colore con una successiva riproduzione nell’ordine giusto da parte del monitor del pc che riscostruisce l’immagine originaria. Ne consegue che maggiore è il numero di righe e colonne in cui l’immagine è divisa e maggiore è la precisione dei dettagli e delle sfumature dell’immagine che viene riprodotta.
La profondità può essere definita come il numero di intensità luminose di ogni pixel e si esprime attraverso il termine BIT (numero binario). Ad esempio, un’immagine con una profondità di 8 bit avrà meno livelli di uno stesso colore rispetto ad un’immagine che ha 16 bit.
Esistono molteplici formati grafici in commercio ed uno tra quelli più usati è il formato TIFF che permette di avere una profondità modulata ed elevata. Avere a disposizione una profondità elevata e preservarla è essenziale poiché le operazioni di elaborazione si fondano sulla ridistribuzione delle tonalità d’immagine, e quindi maggiore è il numero delle tonalità a disposizione e maggiore è la possibilità di ottimizzare i dettagli evitando l’alterazione dell’immagine scansionata.
Sia la risoluzione che la profondità sono determinanti nella dimensione del file e quanto più grandi sono, tanto più grande sarà la dimensione del file ottenuto e di conseguenza si dovrà adattare il computer alle dimensioni che ne scaturiranno.

Software

Il software dello scanner consente al computer di controllare lo scanner. Esso viene indentificato come driver dello scanner e deve essere installato per poterne usufruire. L’acquisto di uno scanner prevede, di regola incluso nella confezione, un programma su CD che occorre installare per permettere al computer di riconoscere lo scanner, per utilizzarlo scansionando e digitalizzando documenti ed immagini. Di solito, il programma incluso nella confezione corrisponde ad un software non sempre ottimale e quindi in alternativa potrai utilizzare programmi alternativi per ottimizzare
al meglio le tue scansioni.

Velocità

La velocità di scansione è rappresentata dal numero di secondi che lo scanner impiega per digitalizzare un documento in una particolare risoluzione (es. 300 DPI) ed in una determinata modalità di colore. Il modo in cui viene misurata la velocità varia a seconda del tipo di tecnologia utilizzata dal dispositivo. Ad esempio alcuni scanner 3D a luce bianca avanzati richiedono solo un secondo per realizzare 16 fotogrammi e acquisire 2 milioni di punti dell’oggetto.

Funzioni

La funzione principale di uno scanner è notoriamente la possibilità di digitalizzare documenti ed immagini ma esso è sovente integrato nella stampante e quindi spesso la scelta dell’utente medio
ricade su un prodotto multifunzione che assolve ad entrambe le funzioni.
In aggiunta, uno scanner ha insita in sé spesso anche la funzione di fotocopiatrice ed è in grado di riprodurre documenti in bianco e nero o a colori. Alcuni scanner hanno l’ulteriore funzione fronte- retro che permette di digitalizzare automaticamente entrambi i lati dello stesso foglio, permettendo un risparmio notevole di tempo.
Ulteriori funzioni comprendono la scansione rapida (auto) operando una scelta automatica delle impostazioni, in base al documento da digitalizzare; alcuni modelli prendono in modo automatico i documenti caricati (feed automatico); in altri modelli si prevede la possibilità di allegare il documento scannerizzato direttamente ad una mail (invio).

Accessori

Gli accessori non sono fondamentali nella scelta di uno scanner, tuttavia possono essere utili per i professionisti con esigenze specifiche, come ad esempio il supporto per scansionare pellicole fotografiche e diapositive
Tale supporto permette di fissare il supporto da scannerizzare nella posizione corretta sul piatto dello scanner, permettendo di scansionarlo senza muoverlo. Un altro accessorio spesso fornito
insieme agli scanner portatili è la custodia, con tracolla o meno, utile per il trasporto del dispositivo.

I migliori scanner per casa e ufficio 2021

Offerta
Epson Perfection V600 Photo, Scanner Fotografico ad Alta Qualità, 6400 dpi, 280‎ x 485 x 118 mm
  • Scansioni ad alta risoluzione: l'elevata risoluzione ottica di 6400 dpi e la tecnologia epson matrix ccd (charged-coupled device) offrono agli utenti la sicurezza della fedele riproduzione di ogni dettaglio
  • Rirmia tempo ed energia: la tecnologia epson readyscan LED elimina i tempi di attesa per le scansioni, perché non richiede tempo di riscaldamento; inoltre, durante la scansione il consumo energetico è più ridotto: un vantaggio per l'ambiente, ma anche per il vostro rirmio
  • Grazie alle tecnologie digital ice è facile eliminare polvere e graffi da foto e pellicole; inoltre, la finestra di anteprima ridimensionabile vi permette di controllare ogni dettaglio delle vostre immagini
  • Versatile: le tue stampe, i negativi e le diapositive possono essere scansionati in modo rapido ed efficiente; il dispositivo è dotato di supporti per film in grado di gestire praticamente qualsiasi dimensione e formato
  • Quattro pulsanti sulla parte anteriore dello scanner semplificano l'esecuzione delle funzioni di scansione dei tasti
Offerta
Epson Perfection V39, Scanner con Alimentazione USB, Scansione con Risoluzione di 4800 dpi, Scan-to-Cloud
  • Scansione con risoluzione di 4800 dpi: foto e documenti acquisiti di ottima qualità
  • Alimentazione e connettività mediante cavo microUSB: adattatori CA o altri cavi di alimentazione non sono necessari
  • Supporto integrato per scansioni verticali: minore ingombro sulla scrivania o piano di lavoro
  • Quattro pulsanti di selezione rapida: tempi di scansione ridotti per una maggiore facilità nell'eseguire scansioni ripetute
  • Software intelligente: scansioni di ottima qualità, con possibilità di archiviare e condividere online le foto acquisite
Canon CanoScan LiDe120 Scanner per Documenti e Foto, 2400 x 4800 dpi, Nero
  • Scansioni ad alta risoluzione fino a 2400 x 4800 dpi con sensore CIS
  • Acquisisci foto con dettagli eccezionali e precisione dei colori grazie alla profondità colore a 48 bit
  • Risparmia tempo con scansioni A4 a colori da 300 dpi in soli 16 secondi
  • Alimentazione e connessione con un solo cavo USB per ridurre al minimo l'ingombro sulla scrivania
  • Contenuto confezione: scanner, CD-ROM di configurazione, manuali e altri documenti (CD solo per Windows), cavo USB
Canon Canoscan LIDE 210 Scanner Flatbed / letto piano
  • Risoluzione di 4800 x 4800 dpi
  • Profondità colore a 48 bit
  • Scansione a colori a 300 dpi in soli 10 secondi
  • Coperchio con snodo a "Z" a doppia cerniera per scansionare di documenti spessi e libri
  • Funzione di rimozione di polvere e graffi per migliorare e perfezionare le tue immagini
Epson Perfection V800 Photo, Scanner per Foto e Pellicole di Alta Qualità, 6400 dpi Pellicole, 4800 dpi Foto, Dual Lens System
  • Pulizia delle immagini: le tecnologie digital ice rimuovono automaticamente imperfezioni quali polvere, capelli, graffi e impronte digitali sia dalle pellicole che dalle foto, restituendo loro l'aspetto originale con facilità
  • Scansione da qualsiasi sorgente: effettua in modo nitido e preciso la scansione di strisce di pellicola da 35 mm e di diapositive, oltre a pellicole di medio e grande formato grazie ai supporti rigidi migliorati con controllo dell'altezza regolabile
  • Tonalità giusta: lo scanner v800 photo è in grado di rilevare l'esatta gamma di tonalità dell'originale, offrendo una riproduzione fedele delle aree più chiare e più scure delle immagini
  • Scelta della risoluzione: lo scanner v800 photo è dotato di un sistema a doppia lente che seleziona automaticamente la lente più adatta con una risoluzione ottica fino a 4.800 dpi per la scansione di fotografie e di 6.400 dpi per la scansione di pellicole
  • Rirmio di tempo: la tecnologia epson readyscan LED utilizza una sorgente luminosa a LED con un tempo di riscaldamento inferiore a un secondo garantendo inoltre un consumo energetico davvero minimo
Epson Perfection V600 Scanner per Foto e Pellicole, Tecnologie Digital Ice, Risparmia Tempo ed Energia con ReadyScan LED
  • Scansioni di ottima qualità: scanner per pellicole e foto di alta qualità da 6.400 dpi
  • Restauro immagini: ripristino di negativi/positivi e fotografie con le tecnologie Digital Ice
  • Risparmia tempo ed energia: scansioni immediate e consumi ridotti con la tecnologia Epson ReadyScan LED
  • Gestione flessibile delle pellicole: scansione di una vasta gamma di formati di pellicole e fotografie
  • Cura il dettaglio: comoda finestra di anteprima ridimensionabile
Brother DS620 Scanner a Colori Compatto e Leggero, Autoalimentato Tramite USB
  • Connettività USB
  • Risoluzione ottica 600 x 600 dpi
  • Velocità di scansione a 7.5 ppm
  • Compatibilità con tutti i sistemi operativi, con versatile software Brother per utilizzare facilmente lo scanner su Windows, Mac e Linux
  • Ampia gamma di documenti supportati, incluse schede di plastica e biglietti da visita, grazie anche al software per la gestione dei contatti incluso
Brother DS920DW Scanner a Colori Compatto e Leggero, Autoalimentato Tramite WiFi, Fronte-Retro
  • Alimentazione tramite USB o batteria inclusa
  • Risoluzione 600 x 600 dpi
  • Fronte-retro a passaggio singolo
  • Custodia protettiva inclusa
  • Scansione schede e biglietti da visita
Fujitsu Scansnap IX 500 Scanner Sheetfeed
  • Formato massimo di scansione (ADF): 216 x 360 mm
  • Fonte di luce: LED RGB
  • Il driver ScanSnap non supporta i protocolli TWAIN e ISIS
  • Il software Nuance può essere scaricato con il codice dal sito Web del produttore
Fujitsu Scansnap IX 500 Scanner Sheetfeed
  • Nota: Il driver di ScanSnap non supporta i protocolli TWAIN e ISIS. Le immagini acquisite non possono essere acquisite direttamente dalle applicazioni in esecuzione TWAIN o ISIS.

Come utilizzare uno scanner

La prima operazione da effettuare per poter utilizzare lo scanner e quindi digitalizzare i documenti è installare sul computer i suoi driver. Generalmente, soprattutto per i nuovi modelli, inserendo nel computer il dischetto presente all’interno della confezione dello scanner compaiono una serie di schermate successive che guidano passo dopo passo ad una giusta installazione. Una volta effettuata l’installazione in modo corretto, occorre richiamare la finestra relativa allo scanner e cliccare sulla voce “Nuova digitalizzazione”. Nella finestra si possono visualizzare le impostazioni
predefinite per la digitalizzazione di un documento che possono essere utilizzate così come
preimpostate oppure modificate, in relazione alle specifiche esigenze. Una volta che si è riportato il foglio fisico in digitale come copia si può visualizzare l’aspetto che prenderà il foglio durante la digitalizzazione e durante la fase di stampa. Naturalmente dopo aver caricato il foglio in formato digitale si potranno apportare ad esso una serie di modifiche per adattarlo alle proprie esigenze. Intanto è possibile ritagliare un’immagine anche prima della digitalizzazione facendo clic su “Anteprima” nella finestra di dialogo. Inoltre quando un foglio viene caricato all’interno del computer, è impostato come file di immagine e proprio su questo file si può intervenire per modificarne le dimensioni effettuando i tagli o anche lasciare le dimensioni originali ed andare direttamente alla stampa. I documenti e le foto digitalizzati vengono generalmente archiviati nella cartella “Documenti digitalizzati”. Si può anche cambiare il nome del file di una foto o di un documento digitalizzato: basta cliccare con il pulsante destro del mouse su di esso nella visualizzazione “Digitalizzazione” quindi scegliere “Rinomina”. Questa stessa operazione può essere effettuata anche quando il file viene caricato all’interno del computer una volta che il programma scannerizza il foglio. Naturalmente sarà possibile inoltrare automaticamente i documenti digitalizzati ad un indirizzo di posta elettronica o ad una cartella di rete. È possibile inoltre utilizzare lo scanner per effettuare la digitalizzazione delle foto, in modo da poterle “condividere” via internet
e conservarle intatte nel tempo. Per compiere questa operazione occorre collocare le foto sul vetro
dello scanner piano attraverso il software di scansione, scegliendo come profondità in bit quella massima supportata, in modo da godere di tutte le sfumature di colore. Bisogna poi impostare la giusta risoluzione di scansione, in base all’uso che successivamente se ne vuole fare.