Rinowash neonati

Ultimo aggiornamento:

Air Liquide Healthcare Rinowash Doccia Nasale Micronizzata per la terapia aerosolica, Terminale in morbido silicone
  • Efficiente e rapido
  • Trattamento delle alte vie respiratorie
  • Doccia nasale micronizzata
  • Il prodotto deve essere usato con una macchina aerosol, ed è compatibile con tutti gli aerosol con un pistone con terminale morbido in silicone

Quante volte è capitato di non riuscire proprio a respirare, con il naso completamente occluso che cola in continuazione. Davvero una sensazione fastidiosa che ci impedisce di sentirci a nostro agio durante tutte le attività della vita quotidiana. Uno dei problemi principali dell’avere il naso chiuso è la perdita del sonno: il nostro corpo ha bisogno di un continuo ricambio dell’aria nei polmoni e quando l’ingresso delle narici non è possibile, si tende ad utilizzare la bocca. Ovviamente respirare con la bocca durante tutta la notte provoca mal di gola e irritazione quindi la mattina non ci sentiremo al 100% riposati.

Uno dei metodi più efficaci per risolvere il problema del muco nelle vie nasali è sicuramente la doccia nasale, una sorta di lavaggio con dei prodotti adatti che riesce a liberare completamente la zona. Lo strumento utilizzato per questo tipo di trattamento è il Rinowash: in questo articolo andremo ad approfondire le informazioni riguardanti questo prodotto e capiremo assieme come utilizzarlo al meglio per ottenere dei risultati sorprendenti e sentirci finalmente liberi di respirare.

Che cos’è Rinowash e a cosa serve

 Il Rinowash è un accessorio che si attacca all’aereosol sempre più diffuso negli ultimi tempi. L’estrema semplicità d’utilizzo di questo strumento e la sua funzionalità lo rendono davvero un prodotto insostituibile: sono sempre di più le persone che lo utilizzano e non è raro trovarlo nelle case di chi ha dei bambini o anche degli adulti che hanno problemi di respirazione nelle vie nasali. Questo accessorio molto noto infatti serve per poter realizzare le docce nasali e poter quindi pulire in maniera approfondita tutto il contenuto del naso a partire dalle narici. In questo modo quindi si potranno andare ad eliminare tutti i residui presenti all’interno e dire per sempre addio a sinusiti, riniti e problemi del sonno. Si può utilizzare sia per curare determinate patologie delle vie respiratorie che per evitare che la situazione peggiori appena ci accorgiamo di aver difficoltà a inspirare. Il nostro naso infatti è come un filtro e grazie a lui possiamo introdurre nel corpo l’aria senza le particelle dannose, per questo dobbiamo assicurarci che funzioni sempre alla perfezione. Nella maggior parte dei casi questo prodotto è acquistato dai genitori di neonati in quanto non è raro che i bimbi piccoli abbiano il naso occluso dal muco e non riescano a respirare bene. Tuttavia, lo strumento è davvero valido e potrà essere utilizzato a tutte le età, tornando quindi molto utile anche nella vita da adulto.

Come funziona Rinowash

Con il termine Rinowash intendiamo lo strumento per aerosol che ci permette di realizzare delle lavande nasali. Il suo funzionamento è davvero molto facile e intuitivo in quanto non ha dei particolari settaggi da impostare e per poterlo azionare è necessario utilizzare l’aereosol stesso. L’accessorio si presenta come un contenitore allungato con una parte vuota all’interno e una sorta di beccuccio nella parte superiore. L’elemento centrale è quello dove dovremo inserire il liquido per il lavaggio, in modo tale da ottimizzare l’operazione e far sì che sì che il naso si liberi senza però irritare le mucose. La conformazione del beccuccio è l’ideale per essere utilizzata anche con i neonati in quanto il foro è abbastanza piccolo e quindi si riesce a far arrivare bene la nebulizzazione alle parti più profonde. In più, essendo realizzato in silicone, è anche molto morbido quindi non da nessun fastidio al tocco quindi anche i più piccoli o chi ha il naso delicato non avrà alcun problema. Inoltre, ci teniamo a precisare che questa operazione non provoca alcun fastidio ma anzi aiuterà a ristabilire un equilibrio delle parti più sensibili.

Che cos’è la doccia nasale?

Che sia per voi stessi o per i vostri figli, è davvero necessario scegliere una soluzione per il naso chiuso che sia il più possibile indolore e naturale, per non andare poi a causare dei problemi al setto nasale. Per questo da ormai decenni è molto utilizzata la doccia nasale, un oggetto da utilizzare unitamente all’aereosol che è in grado di lavare completamente le cavità in questione a partire dalle narici. Attraverso l’irrigazione di alcune parti questo sistema riuscirà a ristabilire l’equilibro naturale delle mucose interne ed eliminare tutti i batteri all’interno. Questi infatti sono il principale problema legato a raffreddori ed influenze in quando rimangono attaccati alle pareti e provocano poi irritazione della zona, produzione di muco e conseguenti fastidi di cui abbiamo parlato sinora.

Per questo motivo la doccia nasale è un’ottima alternativa per la prevenzione in quanto se fatta con regolarità può evitare che le alte vie respiratorie si infiammino e quindi diventino un luogo perfetto dove far annidare virus e batteri. Il naso è come un depuratore posto tra noi e l’ambiente esterno e per questo motivo cerca di ripulire per quanto più possibile l’aria che entra nei nostri polmoni. Per questo le mucose non permettono a questi agenti indesiderati di entrare. Dobbiamo quindi essere noi a provvedere alla pulizia profonda delle vie respiratorie per poter quindi prevenire il rischio di malattie: attraverso la doccia nasale sarà quindi davvero semplice fare un’igienizzazione più dettagliata in pochi minuti.

Se invece avete delle particolari patologie e vi trovate davvero spesso a non poter respirare come vorreste a causa di muco e catarro, grazie al lavaggio con il nebulizzatore sarà possibile fluidificare tutti gli elementi che fanno da tappo e quindi rimuoverli in maniera sicura e senza andare ad irritare troppo le mucose.

Questa soluzione è davvero molto adatta a chi ha dei bambini piccoli: grazie alla doccia nasale si potrà evitare di farli star male con raffreddore e influenza in quanto loro hanno un sistema immunitario molto debole e quindi sono più soggetti a virus e batteri.

Come funziona la doccia nasale?

 Abbiamo quindi appena detto che la doccia nasale è un apparecchio che ci permette di prevenire le malattie del sistema respiratorio attraverso la semplice pulizia regolare delle cavità nasali. Questa operazione può anche essere fatta da chi sta soffrendo si raffreddore o naso chiuso per idratare il muco ed eliminarlo del tutto dal proprio naso. Ma come funziona? Sembra davvero molto semplice ma come fa ad avere un effetto così potente sul nostro corpo? Lo spiegheremo ora nel dettaglio, andando a vedere quindi come agisce sulle cavità nasali per depurarle del tutto.

Il luogo principale da cui partono tutti i principali problemi legati alle vie respiratorie superiori sono le mucose: queste riescono ad imprigionare tutte le particelle dannose che sono presenti nell’aria o nelle mani quando andiamo a strofinarci il naso. Se questi elementi rimangono lì però sarà possibile che si formino prima catarro e muco e si passi poi a raffreddore, sinusite, tosse e anche altre patologie più gravi. Se invece vogliamo che i batteri vengano respinti dobbiamo far sì che le mucose siano perfettamente in salute e quindi dobbiamo provvedere a ristabilire il suo equilibrio con dei lavaggi con soluzioni fisiologiche.

Se siamo in presenza di naso chiuso o addirittura otite possiamo utilizzarlo per andare ad eliminare completamente gli agenti patogeni e pulire quindi tutta la parte dai batteri presenti, In questo modo si renderà tutte le vie respiratorie più forti e in grado di respingere ulteriori virus e batteri provenienti dall’esterno. Vediamo infatti che se non provvediamo a pulire in maniera approfondita tutte le cavità potremmo poi ritrovarci con un problema ben più grave, il più delle volte esteso anche a bronchi e sistema respiratorio inferiore. La doccia nasale quindi può essere utilizzato come una vera e propria terapia per la pulizia profonda atta a decongestionare il naso e combattere il raffreddore.

Il funzionamento avviene tramite la nebulizzazione del liquido che andremo ad inserire all’interno del contenitore interno: potremo utilizzare della semplice soluzione fisiologica o acqua di Sirmione per fare una pulizia delicata preventiva oppure inserire dei medicinali prescritti dal medico se siamo in presenza di infezioni. La doccia nasale verrà fatta nel momento in cui il beccuccio apposito verrà inserito all’interno delle narici, fluidificando tutto il contenuto delle cavità nasali, lavandole e purificandole con le microparticelle vaporizzate. Tutti i residui che prima erano presenti nel vostro naso verranno poi raccolti nel contenitore esterno: dovrete quindi provvedere a sciacquarlo e igienizzarlo regolarmente, così come le altre parti del macchinario.

Doccia nasale: Fa bene ai neonati e bambini?

La doccia nasale è un sistema molto efficace adatto a tutte le fasce d’età e può essere quindi utilizzato da tutti i componenti della famiglia. Dobbiamo comunque dire che spesso questo tipo di strumento viene scelto per neonati e bambini piccoli in quanto questi sono molto più soggetti alle irritazioni del tratto respiratorio superiore. Fare un periodico lavaggio con questo strumento salvaguardia la loro salute e li aiuta a respirare il totale libertà. Ci sono delle caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto ai più piccoli:

  • Delicatezza: grazie ai materiali utilizzati e la loro semplicità possiamo utilizzarlo anche con la pelle molto sensibile. Nello specifico, i neonati fanno sempre molta resistenza nell’utilizzare degli strumenti di plastica rigida che risultano duri, freddi e spesso danno dei fastidi. Il beccuccio in silicone invece potrà essere posato in maniera molto delicata nelle piccole narici senza dare nessun fastidio o provocare tagli e irritazioni.
  • Velocità: uno dei motivi principali per cui viene scelta la doccia nasale per i neonati è senza dubbio il fatto che in pochi minuti possiamo davvero ottenere un risultato ottimale. I bimbi infatti non amano stare fermi a lungo nella stessa posizione e potrebbero quindi scocciarsi nel fare un trattamento che impiega molto tempo. Fare quindi una doccia nasale periodicamente può davvero risolvere i vostri problemi. Basteranno infatti poco meno di 5 minuti per poter fare un lavaggio con 10 cc di liquido, il totale di soluzione fisiologica che in genere viene solitamente utilizzata per i bambini.
  • Trattamento indolore: il lavaggio delle cavità nasali attraverso la nebulizzazione del composto prescelto è davvero molto semplice e non provoca nessun fastidio o dolore nella persona che lo riceve. Anzi, considerando che potrebbe in poco tempo liberare il naso e permettere quindi di respirare in libertà, viene percepita dal corpo come una vera coccola. Questa infatti diverrà un’abitudine e farà parte della vita di tutti i giorni all’interno della vostra famiglia.
  • Totalmente naturale: nessun trattamento invasivo o soluzione dolorosa. La doccia nasale è un apparecchio che aiuta a ristabilire l’equilibrio delle mucose senza comportare degli spiacevoli effetti indesiderati. Il suo sistema è collaudato ormai da decine di anni e può essere utilizzato con prodotti totalmente naturali come l’acqua termale o di Sirmione, senza introdurre nel corpo elementi chimici o dannosi. 

Come si usa il Rinowash?

Il Rinowash è davvero molto facile da utilizzare in quanto è necessario attaccarlo all’aereosol per funzionare. Questo accessorio non ha degli ingranaggi perciò dovrete gestire tutto dal macchinario principale, sia per quanto riguarda accensione, spegnimento e potenza. Lo strumento presenta una camera interna nella quale dovrete inserire medicinali o soluzione fisiologica per un totale che si aggira tra i 5 e i 10 cc (seguite le indicazioni nel foglietto illustrativo o chiedete al medico per una maggior sicurezza). Spesso per chi ha un semplice raffreddore viene suggerito il clenil con dell’acqua fisiologica. Ora collegate il tubo dell’aereosol al Rinowash e azionate l’apparecchio: posizionate la parte superiore nelle narici prima che la nebulizzazione inizi a fuoriuscire in modo da non farla disperdere nell’aria. Tutto quel che riuscirà ad eliminare dal tratto respiratorio verrà riposto nella camera esterna, che andrà poi svuotata e pulita in maniera approfondita.

Quante volte bisogna fare la doccia nasale?

Il trattamento è naturale perciò non crea dei danni al corpo, nonostante questo però sarà meglio seguire determinate indicazioni per scegliere la frequenza migliore con cui fare la doccia nasale. Non esiste una risposta valida per tutti ma dipende molto da quale patologia andiamo a trattare e in che periodo dell’anno ci troviamo.

Per quanto riguarda i bimbi sarà sempre meglio chiedere al nostro pediatra di fiducia in modo tale da fare la scelta più adatta. In linea di massima comunque, il lavaggio viene fatto una volta al giorno in inverno (periodo di picco delle malattie) e 2 o 3 volte a settimana in estate.